Seleziona una pagina
gateway 66 head
Gateway_66 logo

GATEWAY 66

TUTTO NASCE DA UN FUMETTO…

La serie inizia nello studio di un “fumettista” (in live action) che sta disegnando la storia che, a suo dire, lo renderà famoso.

Nella prima tavola del fumetto si vede Gabriele, il protagonista della storia, che, controvoglia, si sta recando al Museo di Storia Naturale, dove è stato trascinato dalla sua amica Anna a fare uno stage.

Gabriele non ha un debole per gli animali e in modo particolare non ama i dinosauri; ha invece la passione del disegno e si diletta a fare divertenti ritratti a tutte le persone che conosce.

Gabriele ha disegnato Anna (l’amica che lo sta aspettando al Museo), la professoressa di fisica (la Prof.ssa Teodora Teodori), il Preside della scuola frequentata dal protagonista del fumetto (il professor Drago) e tanti altri personaggi che avranno un ruolo nella storia.

Il fumetto continua raccontando di un esperimento non giunto a buon fine, condotto dalla professoressa Teodora Teodori nel laboratorio di Fisica della scuola in cui studiano Gabriele e Anna.

UNA PORTA SPAZIO/TEMPO

L’esperimento consisteva nell’aprire una porta spazio/tempo.

Purtroppo, un inatteso temporale e una scarica elettrica non prevista hanno creato dei problemi inaspettati: la professoressa si è trovata a fare un lungo viaggio nel tempo a una velocità supersonica per poi essere imprigionata in un Laboratorio Parallelo. Il passaggio attraverso la porta spazio/tempo trasforma Teodora Teodori in un cartoon. Durante il tentativo fallito, un altro personaggio che è all’interno del laboratorio, si trasforma curiosamente in un “Turaco” (si scoprirà solo alla fine della serie che si tratta del fratello maggiore di Gabriele e che tra i due non c’è un buon rapporto). Il turaco esce dal laboratorio portando con sé la “scatola di legno” che permette di aprire la porta spazio/tempo.

Nel corso della serie verranno raccontate anche le peripezie della Teodori (rinchiusa nel laboratorio parallelo) che sta cercando di comunicare ai ragazzi la sua posizione.

A complicare ulteriormente le cose, scopriremo che il professor Drago ha un aiutante che cerca di entrare nel laboratorio della Teodori (quello reale) per rubare i piani del suo lavoro sulla porta spazio/tempo.

Nello stesso tempo il Turaco convince Anna a utilizzare la “scatola di legno” per aprire la porta spazio/tempo e andare alla ricerca della prof.ssa Teodori. Nella porta entreranno anche Gabriele, il paleontologo Marco (che li sta accompagnando nella visita al Museo), il Prof. Drago e naturalmente, il Turaco.

IL VIAGGIO TRA LIVE ACTION E CARTOON

Altro aspetto importante della serie è il percorso che i nostri protagonisti faranno nelle varie epoche, partendo da 66 milioni di anni fa, sulle tracce del tragitto che la professoressa Teodori ha condotto a velocità supersonica.

Scopriremo i piani del Professor Drago allo scopo di cambiare lo sviluppo degli eventi dell’evoluzione del mondo per il suo tornaconto personale.

La serie si conclude con il ritrovamento della professoressa Teodori e con lo smascheramento delle azioni del professor Drago.

La narrazione si svolge in un’alternanza di fumetto, live action e cartone animato.

Genere
Avventura/Edutainment

Format
26×6′

Target
6-10 anni

Tecnica
Live Action + 2D Digital Animation

Regia
Sergio Manfio

Stato della produzione
In produzione

 

Una co-produzione Gruppo Alcuni, RAI Ragazzi, MUSE, Trentino Film Commission e Green Ink Animation.

gateway 66 foot